In occasione dell’E3, IGN e Game Informer hanno intervistato Tetsuya Nomura, il quale ha fornito diversi dettagli su Kingdom Hearts III, dal motivo del suo rinvio al 2019 alla presenza dei personaggi di Final Fantasy.

I motivi del rinvio

“Molti soggetti, tra cui produttori di hardware, team di marketing, team di vendite ecc., ci hanno detto che i tempi di rilascio ai quali puntavano realmente non sarebbero stati dei migliori” ha detto Nomura, cercando di spiegare le differenze in termini di durata delle vacanze e del modo in cui i negozi operano nelle diverse regioni del mondo.
“Per Kingdom Hearts III, gli uffici occidentali di Square Enix avevano richiesto un rilascio del gioco che fosse il più simultaneo possibile tra Giappone e America, perciò non abbiamo più potuto pensare unicamente alle problematiche della situazione retail in Giappone”, ha aggiunto il director. “Ovviamente abbiamo considerato l’idea di accelerare lo sviluppo per pubblicare il gioco in anticipo, ma il team di sviluppo ha detto che non era una cosa buona, che non avremmo potuto farlo; avremmo potuto rinviarne l’uscita, ma non ritardarla“.
La cosa buona è che il rinvio permetterà al team di continuare a rifinire il gioco fino al momento della sua uscita, ha detto Nomura.

Sul mondo di Big Hero 6

“Abbiamo praticamente finito di creare tutto il gameplay di quel mondo, ma non abbiamo ancora terminato il lavoro sulle cutscene“, ha fatto sapere Nomura parlando del film d’animazione Disney ispirato all’omonimo fumetto Marvel. Come ricorderete, la presenza del mondo di San Fransokyo in Kingdom Hearts III fu annunciata nel 2015.

Big Hero 6

Dov’è Final Fantasy?

“Non posso parlare di nessuno dei personaggi che non sono ancora stati annunciati o mostrati, ma rispetto al periodo in cui venne rilasciato il primo Kingdom Hearts, ci sono oggi numerosi titoli in cui compaiono personaggi di Final Fantasy o in cui questi personaggi si riuniscono”, ha detto Nomura, aggiungendo: “Non sento tutta questa necessità di riunire questi personaggi come ho fatto in passato. Tuttavia, restate in attesa di informazioni al riguardo”.

“I’ve come up with a new recipe!”

La comparsa di Remy nel trailer dello showcase di Square Enix all’E3 ha portato i fan di Kingdom Hearts a chiedersi se Ratatouille sarà presente nel terzo capitolo della serie sotto forma di mondo, di summon o di mini-gioco. Tetsuya Nomura ha fatto luce sulla questione rivelando che Remy farà parte di un mini-gioco che richiederà la raccolta di ingredienti sparsi nei vari mondi del gioco.

Nessun Season Pass previsto

“Voglio senz’altro valutare la possibilità di rilasciare DLC dopo il lancio del gioco, ma non c’è nulla di concreto o deciso su cosa vogliamo fare o cosa faremo”, ha detto Nomura parlando di Kingdom Hearts III. Tuttavia ha aggiunto: “Non penso che farò uscire un Season Pass, perché non sono un fan di quel modello. Voglio che i giocatori continuino a divertirsi giocando a Kingdom Hearts III dopo la sua pubblicazione. In realtà penso anche che non molti grossi titoli oggigiorno si limitino ad essere pubblicati e basta. Non voglio seguirne l’esempio, ma voglio creare qualcosa di cui i fan possano godere anche dopo il rilascio del gioco“.

Gli unici DLC di KHIII confermati ad oggi sono le skin per il Keyblade offerte con il pre-ordine del gioco.

Verso l’infinito e oltre

La Gummiship avrà nuove caratteristiche, ma non le abbiamo ancora svelate. Ciò che avete visto ieri [in uno degli ultimi trailer, ndr] è servito a confermare che il mini-gioco della Gummiship esiste”, ha spiegato Nomura.

“You’re too late”

Parlando del trailer con il quale è stato annunciato il mondo di Frozen, Tetsuya Nomura ha detto a Game Informer di essere rimasto sorpreso dalla reazione dei fan alla scoperta del destino di Aqua, perché secondo i piani il “big reveal” sarebbe dovuto essere Frozen. “Ci sono altre sorprese – ha aggiunto Nomura – anche molto più grandi di questa. Mi chiedo solo se staranno tutti bene”.

Altri personaggi giocabili

“Nel gioco ci saranno alcuni punti in cui sarà possibile controllare altri personaggi oltre a Sora, ma per il momento non dirò di quali personaggi si tratta”, ha detto Nomura.

I Caraibi e altri mondi

Parlando dei mondi presenti nel terzo capitolo numerato della serie che ancora non sono stati svelati, Nomura ha dichiarato: “Non ne restano molti, ma alcuni, inclusi i nostri mondi originali…”. Riguardo nello specifico al mondo di Pirati dei Caraibi, che è stato rilevato con l’ultimo trailer, il director ha affermato: “Volevo che ce ne fosse almeno uno basato su un film live-action; questo perché si tratta del nostro primo titolo completo sulle console di ultima generazione: volevo testare i nostri limiti e vedere quanto saremmo stati capaci di avvicinarci a un risultato realistico”. Inoltre il mondo di Pirati dei Caraibi, secondo Nomura, offriva interessanti opportunità dal punto di vista del gameplay, come battaglie navali e traversate sott’acqua.

 

Kingdom Hearts III è atteso per il 29 gennaio 2019, su PlayStation 4 e Xbox One.