Se pensate di essere capitati sul sito sbagliato, tengo subito a dirvi che vi trovate nel posto giusto. Questo è ancora il sito fondato nel lontano anno 2000 e che per tanti anni avete conosciuto con il nome di Zell’s Fantasy. Un sito nato per gioco quando il sottoscritto aveva soltanto tredici anni e, nei pomeriggi di svago, alternava le partite a Final Fantasy VIII con le chattate su ICQ e mIRC in periodi di connessione rigorosamente della durata di un’ora al giorno. Pensare a quel periodo in cui il web “era tutta campagna” e i siti sui videogiochi (e su Final Fantasy) si contavano sulle dita di una mano è un po’ come guardare una vecchia fotografia in bianco nero e rendersi conto che si è invecchiati e che tanti ricordi risultano ormai offuscati. Alcune delle cose che non posso dimenticare, tuttavia, sono le tante conoscenze fatte, mantenute – e sì, anche perse – nel corso di tutti questi anni, principale ricompensa delle tante ore passate davanti al PC per costruire e aggiornare il sito, e la soddisfazione derivante dal fatto di aver dato modo a tante persone di condividere con altri le stesse passioni. Questi sono i principali motivi per cui, per ben diciotto anni, ho continuato tra alti e bassi a coltivare l’hobby di tenere vivo un sito dedicato ad una serie di videogiochi che mi ha dato tanto a livello emotivo e personale.

Circa due anni fa, io e Luca – che la maggior parte di voi conosce come Nao e che dal 2009 mi aiuta a tenere aggiornato il sito – abbiamo iniziato a pensare di dare una nuova veste grafica al sito; innanzitutto, perché l’ultimo restyling risaliva al 2010, ma anche perché era necessario che il sito fosse responsive, ossia progettato per adattarsi allo schermo di qualunque dispositivo, dal PC allo smartphone, passando per il tablet. Insieme a questa idea, ci venne in mente quella di cambiare il titolo al sito, un po’ perché il nome Zell’s Fantasy peccava di egocentrismo, un po’ perché lo stesso nome iniziava ad andare stretto ad un contenitore di notizie e articoli che ormai da anni riguarda un po’ tutto il mondo dei giochi e dei media targati Square Enix. Alla fine abbiamo optato per il titolo Omnia Crystallis, che “fa il verso” alla famosa Fabula Nova Crystallis e può essere tradotto grossomodo in “tutto sul cristallo” (in senso lato, tutto ciò che ha a che fare con il cristallo, uno degli elementi ricorrenti nelle trame dei Final Fantasy). Per il logo del nuovo sito, infine, ci è sembrato sensato utilizzare un disegno il più vicino possibile allo stile di Yoshitaka Amano. Per questo ci siamo rivolti a LC, un talentuosissimo ragazzo di nazionalità francese che, dietro nostre istruzioni, ha realizzato un artwork raffigurante una dea adagiata su un cristallo.

Omnia Crystallis artwork by LC

Come già detto, il sito gode di un design responsivo, e per questo dovreste ora essere in grado di visualizzare le nostre news da cellulare senza necessità di zoomare e scorrere le dita a destra e a sinistra. A proposito delle news, è ora possibile lasciare un commento sotto ad ogni articolo utilizzando diversi metodi, tra cui quello del login a Facebook. Se vi va, potete inoltre condividere ogni notizia attraverso quattro pulsanti, collegati rispettivamente a Twitter, Facebook, Whatsapp e Telegram. Infine, sempre per vostra comodità, ogni articolo fa parte di una o più categorie – che trovate elencate in fondo ad ogni pagina – per consentirvi di visualizzare con un clic (o un tocco) tutte le notizie riguardanti un determinato videogioco o argomento. Tenete presente soltanto che, purtroppo, non ci è stato possibile trasferire dal vecchio sito al nuovo tutte le notizie scritte negli ultimi dieci anni, ma soltanto le più recenti e alcune delle più interessanti. Mi scuso infine personalmente per non aver ultimato il lavoro di copiatura delle schede e delle guide dei vari Final Fantasy e Kingdom Hearts: entro qualche giorno tutti i collegamenti dovrebbero essere funzionanti. Spero anche che grazie ad un sito più “comodo” dal punto di vista del caricamento dei contenuti, prossimamente possa offrirvi un maggior numero di sezioni e articoli rispetto al passato. Per il momento, sia a me che a Luca farebbe molto piacere sapere cosa pensate di questa nostra piccola rivoluzione ed eventualmente se riscontrate problemi o avete suggerimenti da darci.
Chiudo questa (forse fin troppo lunga) presentazione con un grazie mille alle poche persone che nei mesi scorsi abbiamo reso partecipi di questo progetto e che ci hanno fornito preziosi suggerimenti. Grazie anche agli utenti del gruppo Telegram del sito, che ormai da due anni ci supportano e sopportano e, ovviamente, a tutti voi che ci seguite da così tanto tempo. May the light forever shine on us!