Tokyo RPG Factory, controllata di Square Enix, verrà assorbita dalla casa madre che ne assumerà attività e passività. Cesserà quindi di esistere come entità separata. Lo studio è quello che tra il 2016 e il 2019 ha sfornato I Am Setsuna, Lost Sphear e Oninaki.

La notizia arriva dalla testata gamebiz.jp, che cita un «annuncio di fusione» apparso sulla Gazzetta Ufficiale giapponese in data odierna.

Tokyo RPG Factory era stata fondata dieci anni fa, con l’obiettivo di creare RPG dal costo contenuto ma in grado di soddisfare i fan più tradizionalisti del genere.

Meno di un anno fa, Square Enix annunciò l’inglobamento di un’altra controllata, la Luminous Productions di Forspoken.