«Dopo che Sakaguchi lasciò Square, continuai a lavorare presso l’azienda per circa due anni. Non fu tanto per un senso di lealtà verso Square, anche perché dopo la dipartita di Sakaguchi le cose iniziarono a diventare noiose senza lui attorno. Tante persone dicono tante cose riguardo a Sakaguchi-san, ma per me e per altre persone che lo conoscono bene, lui è come un ragazzino: una persona pura e onesta che segue ciò che reputa interessante. È incredibilmente diretto e trasparente in questo senso.
Finché Sakaguchi era rimasto alla Square, l’azienda aveva seguito il suo stesso modo di fare. Avevamo fatto giochi che ritenevamo interessanti ed entusiasmanti. Era quello il nostro obiettivo. Certo, dovevamo pensare strategicamente da una prospettiva di business, ma dopo la dipartita di Sakaguchi sembrò che il denaro fosse diventata la priorità assoluta. La prima domanda era sempre: “Quanto venderà?”. Quel modo di fare mi fece un po’ perdere interesse».
~ Nobuo Uematsu

«Ricordo che Sakaguchi non fu il solo ad andarsene. Molti dei senior lo seguirono, una circostanza che ci causò parecchi problemi dal punto di vista della gestione dell’attività. Non volevamo causare problemi ai nostri fan e ai nostri business partner. La situazione era molto preoccupante. Come avremmo fatto ad andare avanti? I soldi erano sempre un grosso problema. Ci eravamo ampliati troppo, le uscite erano sempre elevate, la liquidità molto ristretta. Dovevamo pensare attentamente a quali sarebbero stati i titoli su cui ci saremmo concentrati. I primi anni 2000 furono un periodo molto difficile da superare».
~ Shinji Hashimoto

«La decisione di rimanere dopo la dipartita di Sakaguchi non fu propriamente intenzionale. Gestisco sempre più di un progetto alla volta, perciò non è mai il momento buono per ritirarsi. In più, ero conscio del fatto che un mio eventuale abbandono avrebbe causato problemi a qualcun altro, perciò anche questo fece sì che rimanessi. Si trattò di questo più che di una mia decisione volontaria».
~ Tetsuya Nomura

[EDGE Magazine, #314, gennaio 2018]