Categorie

“I’m more than the dress and the voice”, cantava Julia Heartilly in “Eyes on Me”. Ma cosa sappiamo noi delle cantanti che hanno prestato la loro voce per alcune delle canzoni più amate nella saga di Final Fantasy?

Susan Calloway ha sorpreso il pubblico grazie alle sue performace per Distant Worlds, dove ha cantato non solo “Answers” (il main theme di FFXIV), ma anche altre canzoni che un fan di Final Fantasy non può non conoscere. Quali sono le sue preferite? E cosa pensa di Nobuo Uematsu dopo averci lavorato a stretto contatto?

È meglio “Eyes on Me” o “Kiss Me Good-Bye”? Volete scoprirlo? Non dovete far altro che continuare a leggere la nostra intervista esclusiva a Susan Calloway.

 

01. Quando è nata la tua passione per la musica?
A cinque anni, mi ci sono buttata subito.

02. Molti fan di Final Fantasy ti conoscono grazie alle tue esibizioni per Distant Worlds, ma la tua carriera di cantante e cantautrice quando è inziata davvero?
Quando ero molto piccola. Ho iniziato ad esibirmi quando avevo nove anni, mentre a dodici ho composto le mie prime canzoni. A quell’età ho tenuto dei concerti in cui mi esibivo suonando il piano e cantando.

03. Come è cominciata la tua collaborazione con Distant Worlds?
Grazie ad Arnie Roth. Avevo cantato due canzoni per un CD di musiche di Final Fantasy. La reazione dei fan è stata molto positiva, così Arnie mi ha chiesto di partecipare a un live e ancora una volta il pubblico è stato molto contento! A Nobuo la mia voce era piaciuta molto e dopo avermi ascoltata dal vivo, mi ha proposto di cantare “Answers” per FFXIV.

 

04. Cosa sapevi di Final Fantasy prima di allora?
Sapevo che era un videogioco molto famoso, ma non sapevo quanto fosse meraviglioso!

05. Cosa si prova a lavorare con Arnie Roth e Nobuo Uematsu? Cosa pensi di loro?
Sono entrambi dotati di un talento incredibile ed è fantastico lavorare con loro. Ho imparato molto da entrambi, è un onore far parte della loro squadra.

06. Cosa ne pensi di “Answers”? Rispecchia il tuo stile?
È una bella canzone. Ho cercato di farla mia, ma lo stile è molto diverso dalla musica che creo io. Quando però inizia a travolgermi, a quel punto allora diventa davvero una canzone di Susan Calloway.

07. In questi anni, hai avuto modo di cantare diverse canzoni di Final Fantasy. Ce n’è una che preferisci? Qual è la più difficile da eseguire?
La più difficile è “Distant Worlds: Memoro de la Ŝtono”… perché le note sono estremamente alte! Prima di cantarla devo assolutamente scaldare la voce. La mia preferita è “Kiss Me Good-Bye”. Adoro il testo e col tempo ha iniziato ad avere un significato speciale per me. Penso anche che sia la canzone più vicina al pop, che è il mio genere. Mi piace davvero tanto.

08. Ti piacerebbe inserire una di queste canzoni in uno dei tuoi prossimi album?
Ci abbiamo pensato, ma credo sarebbe meglio pubblicarle come singolo per i fan, anche se potremmo cambiare idea!

09. Di tutti i pezzi che hai sentito durante Distant Worlds, qual è il tuo preferito?
Amo “To Zanarkand” e “Opera”, ma ce ne sono tante altre che mi piacciono.

10. Qual è il ricordo più caro che hai dei tuoi tour con Distant Worlds?
Una volta, mentre stavo cantando “Eyes on Me”, ho eseguito un lick [un’improvvisazione, ndr] che Arnie non si aspettava e mi ha fatto un sorrisino. L’aveva proprio apprezzato e allo stesso tempo ne era stupito. Con le mie performance, cerco sempre di essere una fonte di ispirazione per gli altri musicisti e quando capisco di esserci riuscita provo qualcosa di magico.

11. Su YouTube hai pubblicato un video di una tua cover di “If I Were A Boy” di Beyoncé. Cosa ne pensi di queste principesse e regine del pop che attualmente popolano l’industria musicale?
Credo che là fuori ci siano tanti artisti, tutti diversi, e che ci sia spazio per tutti. Tutti noi abbiamo qualcosa da offrire, si tratta solo di trovare il proprio pubblico. Cerco di evitare di giudicare negativamente gli altri artisti, perché io ci resterei male se lo facessero con me. Vi sono aspetti positivi nella maggior parte dei cantanti famosi, altrimenti non avrebbero il successo che hanno. Io preferisco quelli le cui canzoni vengono dal cuore, quelli che scrivono testi con significato e, al tempo stesso, cercano di essere un modello positivo e prendono con serietà il fatto di essere famosi.

12. C’è una qualche canzone famosa che vorresti aver scritto tu?
Mmmm … sì, “Tanti auguri”! A quest’ora sarei la donna più ricca del mondo!

13. Chi è il tuo cantante preferito?
Ne ho tanti, in questo momento particolare direi Adele, ma per tutta la mia vita gli U2 sono stati il mio gruppo preferito.

14. Con chi vorresti duettare?
Con Bono! Sarebbe il massimo! Adoro la sua voce e il suo cuore.

15. Cosa ne pensi di talent show come “The Voice” o “American Idol” che sono così popolari di recente?
Non è straordinario quanto siano popolari? Mi piacciono, è interessante come la gente si appassioni a questi programmi, trovo che sia affascinante.

16. Quanto tempo hai impiegato a realizzare il tuo ultimo album, “Chasin the Sun”?
Molto. Penso che col prossimo CD sarà più facile.

17. Ascoltanto il tuo album, sembra che ogni canzone sia una pagina del tuo diario. Quanto possiamo trovare della tua vita personale in “Chasin the Sun”?
Grazie! Era più o meno questo il mio scopo. Direi che “Chasin the Sun” riassume il percorso che ho fatto finora.

18. Qual è la canzone più autobiografica del tuo album?
Direi “Lay it Down”. Descrive quello che sento ora: abbi fede in Dio e non preoccuparti troppo. È un messaggio semplice, ma vero.

19. Qual è la canzone di “Chasin the Sun” che preferisci? Perché?
Penso proprio “Chasin the Sun”, il singolo. Esprime perfettamente la battaglia che ho combattuto in questi anni per far decollare la mia carriera. In particolare mi piace cantarla dal vivo, come nel video che ho postato su YouTube.

20. Musica o testi? Quando scrivi una canzone, da cosa parti?
Ho realizzato canzoni in entrambi i modi. In genere parto dai testi però. Secondo me la melodia deve essere ispirata dal tema della canzone e non il contrario, anche se a volte si è fortunati e funziona anche il processo inverso.

21. Da dove prendi l’ispirazione per le tue canzoni?
Dalle mie esperienze di vita e dai miei rapporti interpersonali, ma anche da chi mi sta vicino, dalle loro storie e dai loro problemi. Anche i film sono una fonte di ispirazione. Se un film mi coinvolge particolarmente, capita che mi venga da scrivere una canzone.

22. Pensi sia vero che più un artista soffre, più è prolifico?
Dipende. Penso che per essere un bravo artista sia necessario concentrarsi su qualcosa. Alcuni si concentrano sulla sofferenza perché con il dolore non si vede altro e allora ci si concentra su quello, ma si può fare anche con altre cose: un cambiamento, un’ispirazione, l’amore …

23. Come descriveresti il tuo rapporto con la musica? Come l’ascolti?
È pura passione, è un rapporto molto difficile, ma allo stesso tempo anche davvero straordinario. Quando lavoro a qualche nuova canzone, ascolto la mia musica nello studio a volume molto, molto alto ed è questo il modo in cui preferisco ascoltarla.

24. Qual è la canzone più ascoltata sul tuo iPod (o sul tuo PC)?
Cambia molto spesso … al momento sto ascoltando molto Adele, Coldplay e OneRepublic. Ma tra i miei preferiti ci sono anche i Radiohead… li adoro.

25. Stai lavorando a qualcosa di nuovo al momento?
Sì, a un nuovo CD che uscirà verso la fine del 2013.

26. La canzone, il libro e il film che ti hanno influenzata di più.
Ce ne sarebbero più di uno. Ecco qualche spunto: il libro che mi ha influenzata di più? L’Antico Testamento. Il film: Le ali della libertà… Quanto alla canzone, probabilmente “Almost Hear You Sigh” dei Rolling Stones. Con quella canzone hanno definito il mio stile musicale.

Collegamenti:

Sito ufficiale di Susan

– Susan su YouTube

@SusanCalloway su Twitter

 

If there’s one thing that the Final Fantasy VIII soundtrack taught us, that must be that singers are “more than the dress and the voice” – but what do we know about all those that voiced some of our favorite songs from Final Fantasy?

Susan Calloway surprised her audiences with her performances during Distant Worlds concerts, where she sang not only “Answers” (from FFXIV), but also some of the songs that Final Fantasy fans love the most. What are her favorite pieces? After working close with Nobuo Uematsu, what does she think about him?

Which song is better between “Eyes on Me” or “Kiss Me Good-Bye”? If you are eager to find the answer to all these questions, you just have to go on and read our exclusive interview with Susan Calloway.

01. When did your passion for music start?
When I was 5 – I immediately dove in. 🙂

02. Many Final Fantasy fans know you because of your performances at Distant Worlds concerts, but when did your career as singer and songwriter begin?
When I was very young. I started performing on stage when I was 9 and writing music when I was 12. I actually gave concerts at that age – playing piano and singing my little songs.

03. How did you start your collaboration with Distant Worlds?
Through Arnie Roth. I sang two songs for an audio CD of FF music. The fans really responded. So he asked me to come to a live show and the fans once again gave the thumbs up!! Nobuo really liked my voice and after seeing me live, asked me to sing “Answers” for FFXIV.

04. What did you know about Final Fantasy before?
I knew it was a very popular game but never knew how awesome it was!

05. What is it like to work with Annie Roth and Nobuo Uematsu? What do you think about them?
They are both incredibly talented and awesome to work with. I have learned a lot from both of them. It is an honor to be a part of their roster!

06. What do you think about “Answers”? Does it feel like one of your songs?
It is a great song. I have tried to make it my own but it is a very different style than my own music. When it starts rocking out, it sort of sounds like a Susan song at that point!

07. During the years, you got to sing different songs from Final Fantasy, do you have a favorite one? Which one is the most difficult to sing?
The most difficult is “Memoro de la Ŝtono ~Distant Worlds~”… ’cause it is SO high!! I really have to warm up for that one. 🙂 My favorite is “Kiss Me Good-Bye”. I love the words and it has come to mean something to me. I also think it is the most like a pop song, which is more the world I come from. I really love that one.

08. Would you like to include one of these songs on one of your next albums?
We have thought about it, but I think it might be better to release them as singles for the fans. But that could change!!

09. Among all the pieces you have listened to during Distant Worlds, what is favorite one?
I LOVE “To Zanarkand” and the Opera – but there are others that I love too.

10. What’s the best memory you have from your touring with Distant Worlds?
One time when I was performing “Eyes on Me”, I did this lick that Arnie wasn’t expecting and he gave me the funniest smile on stage. It’s like he really liked it and he was surprised all at the same time. I always try to inspire the other musicians with my performance. When you can feel that you are doing that, it is magical. 🙂

11. On your YouTube channel you have uploaded your cover of Beyoncé’s single “If I Were A Boy”. What do you think of these “pop princesses” and “queens” that are so copious in the music industry?
I think there are so many different artists our there and there is room for everyone. We all have something to offer. We just have to find our own niche. I try not to judge other artists in a negative way… because I would feel so bad if someone did that to me, ya know? Most artists have something positive going on… or they wouldn’t be successful. My favorite artists are the ones who sing from the heart, have great meaningful lyrics, and also try to be a good role model / take their fame seriously.

12. Is there any popular song you wish you had written?
Hmmm… “Happy Birthday”. Ah ah – I’d be the richest girl in the world!

13. Who is your favorite artist?
Many – right now, probably Adele. But for most of my life, U2.

14. Who would you like to sing a song with?
Bono. That would be the BEST. I love his voice and his heart.

15. What do you think about all these talent shows like “The Voice” or “American Idol” that are so popular nowadays?
It is amazing how much everyone likes them, isn’t it? They are cool – it’s interesting to me how into it people are – I find that fascinating.

16. How long did it take you to produce your last album, “Chasin the Sun”?
LOTS of work. I think this next CD will be easier.

17. Listening to your album, I felt like each song was a page from your diary. How much of your personal life can we find in “Chasin the Sun”?
Aw, thank you! That is sort of what I was shooting for. “Chasin the Sun” definitely sums up my journey so far.

18. Which song is the most autobiographical one?
Probably “Lay It Down”. It is where I am at now, just trust God with everything and don’t worry so much. Simple but also true.

19. What is your favorite song from “Chasin the Sun”? Why?
I think it is “Chasin the Sun”, the single. It really captures the struggle I have felt over the years trying to get my career off the ground. I especially like playing it unplugged – like the video we have on YouTube.

20. Music or lyrics? When you create a song, which one comes first?
I have started songs both ways actually! Usually it is the lyrics though… the music has to be inspired by the subject of the song, I think. Not the other way around. But sometimes you get lucky and it works.

21. Where do you find the inspiration for your songs?
Through my life experiences and relationships… but also from people close to me, what they are going through and dealing with. I also get inspired by movies too – if it moves me a certain way, it sometimes inspires a song.

22. Do you think it’s true that the more a artist suffers the more he is able to produce?
It depends. I think that you need to be focused to be a good artist. For some people that is suffering ’cause when you go through pain, that is all you see and you focus on that. But focus can also come through other things – change, inspiration, love, etc.

23. How would you describe your relationship with music? How do you listen it?
It is a labor of love – it is the most difficult thing, but also the most amazing thing all at the same time. When I’m working on new songs I mostly listen in the studio – REALLY LOUDLY. That is my favorite way to hear it .

24. What is the most played song on your iPod (or on your PC)?
That changes quite often… right now I’m listening to Adele, Coldplay and OneRepublic a lot. One of my go-to favorites is Radiohead though… I completely love that band.

25. Have you been working on something new recently?
YES! A new CD that will come out later this year.

26. Is there a song, a book or a movie that most influenced your life?
There are so many, not just one. Here are some highlights: the book that has influenced me the most? The Old Testament. The movie: The Shawshank Redemption.. And the song, probably “Almost Hear You Sigh” by The Rolling Stones. They really captured me musically with that one.

Intervista e traduzione a cura di Andrea Bernardi.