L’annuncio di un’imminente nuova patch ce l’aveva fatto immaginare e le attese non sono state deluse: ieri ai Game Awards c’è stato spazio per la presentazione dei DLC di Final Fantasy XVI. Il primo, intitolato “Echoes of the Fallen” (Echi dei Decaduti), è già disponibile su PlayStation Store. Questa la descrizione:

«Mentre il sole tramonta sulle terre di Valisthea, strani e oscuri cristalli iniziano a circolare sul mercato nero. Che siano il sinistro frutto di un Cristallo Madre a lungo assopito e di cui il mondo non conosceva l’esistenza?
In cerca di risposte, Clive e i suoi amici si imbattono in alcuni mercanti sospetti. Le loro tracce li conducono a una torre dei Decaduti da tempo abbandonata, nota come Guglia del Saggio, e ai terribili segreti che li attendono al suo interno…».

Il primo contenuto scaricabile pesa 8,464 GB e può essere acquistato al prezzo di 9,99 €. Include i bonus speciali “Spada Potens” (l’iconica arma di Cloud di FFVII) e la bobina per orchestrion “Lontano (1987)” che permette di riprodurre una versione chip-tune del brano “Away” all’interno del rifugio. Gli oggetti bonus sono riscattabili dalla scheda “Sistema” del menu principale al raggiungimento della missione principale di “Incontro fortuito”.

Una nuova missione sarà disponibile parlando con Charon dopo aver sbloccato Origine come destinazione sulla mappa del mondo e dopo aver completato, nell’ordine, le missioni “Le ultime volontà” e “Inestimabile”. La prima si rende disponibile dopo aver completato “Altruismo eccessivo”, missione assegnata da Jote nell’infermeria del rifugio. A questo punto, se “Inestimabile” non è disponibile interagendo con la scrivania nella stanza di Clive, assicuratevi di aver completato “Una stoffa fondamentale”, missione assegnata dalla sarta Hortense sul ponte d’imbarco del rifugio.
La nuova avventura “Echi dei Decaduti” inizia prima della battaglia finale del gioco base, con l’avvento di alcuni strani cristalli oscuri sul mercato nero. I giocatori seguiranno Clive e i suoi amici durante le loro indagini e incontreranno un gruppo di commercianti sospetti, in un viaggio che li porterà fino alla torre dei Decaduti, da tempo abbandonata, conosciuta come Guglia del Saggio. Porteranno quindi alla luce i terribili segreti che si nascondono al suo interno.

Contestualmente, è stato presentato anche il secondo DLC di FFXVI. Intitolato “The Rising Tide”, verrà pubblicato nel corso della primavera del 2024 e offrirà nuove sfide, tra cui il confronto tra Clive e il leggendario Eikon Leviatano.
Fin da subito è possibile acquistare al prezzo di 24,99 € il Pass di espansione di FFXVI che, oltre a sbloccare immediatamente “Echoes of the Fallen”, garantisce l’accesso a “The Rising Tide” e relativi bonus al momento dell’uscita.

In un’intervista di Famitsu agli sviluppatori, è stato svelato che la storia del primo DLC richiederà circa 3 ore per il completamento, mentre The Rising Tide dovrebbe durare circa 10 ore. «Il primo DLC è composto da missioni e stage di base, mentre il secondo DLC avrà un campo della grandezza all’incirca di un’area della storia principale» ha detto Yoshida.

Nello stesso articolo, è stato svelato che dopo l’uscita del secondo DLC e della versione PC del gioco, non sono previsti altri contenuti legati al mondo di Final Fantasy XVI. «Il team di sviluppo di FFXVI è stato sciolto, fatta eccezione per coloro che stanno lavorando ai DLC, e non prevediamo di realizzare sequel o spin-off – ha spiegato il producer Naoki Yoshida –. Abbiamo acquisito molte conoscenze grazie a FFXVI e vorremmo sfruttarle per prendere in considerazione nuove sfide, come il prossimo titolo se possibile, piuttosto che continuare con lo stesso titolo per molto tempo. Tuttavia, se mi chiedete se in futuro ci sarà altro di legato a FFXVI, non so rispondere. Non so cosa succederà, quindi preferisco non dire nulla di preciso [ride]».

Segnaliamo intanto che Final Fantasy XVI è scontato del 40% su PlayStation Store fino all’11 dicembre.

Per concludere, potete leggere di seguito le note della patch 1.21 di FFXVI, del peso di 11,151 GB. L’aggiornamento è disponibile da oggi.